Simulazione Impianti

La simulazione impianti trattata in questa pagina riguarda gli impianti generici e non riconducibili a Simulazione Magazzini o Simulazione Baie di Carico, o Simulazione BHS trattate in modo specifico in altre sezioni.

La smulazione consente di verificare le funzionalità di un impianto e di prevedere le logiche di gestione adeguate. La simulazione è particolarmente utile per verificare le prestazioni di impianti specialmente prototipali per qualsiasi tipo di utilizzo. Le immagini di questa pagina rappresentano impianti automatici per la realizzazione di processi logistici o produttivi studiati per applicazioni molto specifiche e non riconducibili a impianti generici di convogliamento o magazzinaggio. Si tratta di impianti di movimentazione in asservimento a processi produttivi manuali oppure automatici.

Le immagini sotto sono tratte da alcuni progetti di simulazione realizzate in ambiente CAD 3D in svariati settori dell'industria. La rappresentazione grafica è solo uno degli aspetti del progetto e consente di verificare e validare il funzionamento dell'impianto in quanto inserito in un contesto molto simile a quello reale e dunque comprensibile a chiunque. Il vero beneficio della simulazione comunque consiste nella sperimantazione e nell'analisi dei dati generati dai modelli.

 

Impianto di miscelazione materie prime (Settore Cosmetico)

Impianto di miscelazione materie prime per ottenimento prodotti semilavorati. L'area rappresentate si trova a valle di un sistema automatico di magazzinaggio e trasporto realizzato con carrelli automotori. Scopo della simulazione era il dimensionamento del sistema di stoccaggio e movimentazione ed il dimensionamento delle aree di stoccaggio temporaneo dei semilavorati prima della miscelazione.

impianti 1

Impianto di colata continua (Settore siderurgico)

Scopo della simulazione era il dimensionamento dei mezzi di movimentazione (carri ponte) di siviere e attrezzature ausiliarie. La simulazione ha consentito di identificare i colli di bottiglia e di posizionare correttamente ogni punti di prelievo e deposito per consentire il raggiungimento della capacità produttiva necessaria per lo stabilimento.

impianti 8

Impianto di produzione radiatori  (settore automotive)

Scopo della simulazione era il dimensionamento del buffer di disaccoppiamento tra  i vari stadi di lavorazione dei radiatori e del sistema di movimentazione per soddisfare la apacità produttiva di tutte le macchine previste nell'impianto.

impianti 2

Impianto di miscelazione componenti (Produzione vernici)

Scopo della simulazione era il dimensionamento del sistema di movimentazione e delle stazioni di lavorazione e di accumulo per soddisfare la capacità produttiva. La particolarità dell'impianto ed i comportamenti dinamici  erano difficilmente comprensibili a valori medi e con analisi statiche eseguite con fogli di calcolo, e la simulazione è l'unico modo per valutare e verificare il comportamento del sistema e condurre una ottimizzazione del processo prima di avviarne la costruzione.

impianti 3

Impianto di riempimento cartoni (Settore alimentare)

La simulazione aveva l'obiettivo di dimensionare il numero di celle di riempimento e la relativa bufferizzazione per consentire di recuperare la riduzione di efficienza indotta dalle operazioni di setup delle stazioni di riempimento robotizzate.

 

impianti 7

 

 Impianto lavorazione testa cilindri asservito da Gantry (Settore Automotive)

La simulazione è stata realizzata per sopperire ad una modifica progettuale che ha innescato una modifica del ciclo di lavorazione. La modifica del ciclo aveva portato l'impianto ad una riduzione della capacità produttiva portandolo ad essere un nuovo collo di bottiglia. Attraverso la simulazione è stato possibile mettere a punto una modifica impiantistica per riportare la capacità produttiva a quelal necessaria per la linea a seguire. Senza la simulazione sarebbe stato impossibile raggiungere il risultato cercato, anche a causa delll'elevato numero di vincoli sulla disponibilità dei carri di movimentazione e la loro frequente interferenza durante le operazioni di asservimento alle macchine di lavorazione CNC.

impianti 4

Impianto di lavorazione tubi (settore siderurgico)

L'impianto contiene molte macchine necessarie per la lavorazione e trattamento superficiale di tubi. La simulazione aveva come obiettivo il dimensionamento dell'intero impianto per diversi scenari di lavorazione e diverse lunghezze dei prodotti da lavorare. La simulazione ha consentito di identificare i limiti el sistema e di rimuovere i colli di bottiglia rendendo l'impianto reale assai più aderente alle necessità del reparto.

impianti 6

Impianto di lavorazione testa cilindri (Settore automotive)

Il modello rappresenta l'intera linea di lavorazione testa dilindri con circa una cinquantina di machine a controllo numerico (CNC) di asportazione truciolo tra loro interonnesse da sistemi automatici di movimentazione. Ogni stadio di lavorazione è bufferizzato con un carosello di trasportatori che garantisce una elevata efficienza della linea intera. La simulazione aveva come scopo l'identificazione dell'efficienza e della capacità produttiva della linea intera in varie consizioni operative. La simulazione ha consentito di dimensionare correttamente  i buffer interoperazionali che hanno consentito di recuperare le riduzioni di efficienza indotte da guasti e cambi utensile.

impianti 5

Sistema automatico di allestimento materie prime per realizzazione miscele (Settore Ceramico)

Il sistema oggetto di simulazione è un sistema automatico di alimentazione dei componenti (polveri) alle presse per la realizzazione di piastrelle ceramiche. Il sistema è realizzato da un impianto di movimentazione automatico con AGV e da una complessa logica in pull su più livelli per la preparazione di materie prime e semilavorati. La simulazione ha consentito di verificare la prestazione del sistema integrato per la preparazione di lotti, sottoponendo al modello il vero portafoglio ordini del cliente finale.

impianti 9

 Miscelazione alle presse (settore ceramico)

Il modello di simulazione ha consentito lo studio di dettaglio del sistema di alimentazione al sistema di miscelazione delle materie prime e semilavorati alle presse per la realizzazione di piastrelle ceramiche. Il sistema di alimentazione è stato realizzato con sili di miscelazione delle capacità analoghe a quelle del sistema reale per verificare eventuali "buchi" del sistema di alimentazione che mandassero a vuoto i miscelatori. La simulazione ha consentito di dimensionare correttamente il sistema di alimentazione dei materiali.

 

impianti 10

Impianto di convogliamento e pallettizzazione (Settore alimentare)

Il sistema oggetto dello studio era un sistema integrato di riempimento scatole, movimentazione cartoni, e pallettizzazione. Il sistema era dotato degli asservimenti dei pallet vuoti, finiti e delle interfalde. La simulazione ha consentito il dimensionamento dell'intero sistema, l'identificazione dei colli di bottiglia e la messa a punto delle logiche di gestione di ogni componente dell'impianto integrato.

 

impianti 11impianti 12

  

Prodotti collegati

AutoMod (Simulatore 3D Eventi Discreti)

Simul8 (Simulatore Eventi Discreti)

Experior (Simulatore/Emulatore 3D Eventi Discreti)

Richiesta informazioni
  1. Chiamaci al 348 8706010 oppure completa il form specificando le tue esigenze.
  2. Nome/Cognome(*)
    Inserisci il tuo nominativo
  3. Azienda
    Input non valido
  4. Ruolo Azienda
    Input non valido
  5. Telefono
    Input non valido
  6. E-mail(*)
    Inserisci un indirizzo e-mail valido
  7. Servizio di interesse:
    Input non valido
  8. Esigenza specifica
    Input non valido
  9. (*)

    Input non valido
  10. Inserisci i caratteri

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti il ​​nostro utilizzo dei cookie Ulteriori informazioni.